Sindaco Fabio Antonino ineleggibile?

Sindaco Fabio Antonino ineleggibile?

Sembra ancora che non sia stata scritta l’ultima parola sulle comunali che si sono tenute a Longi. Il candidato Miceli assistito dall’avvocato Ciro Gallo ha presentato ricorso al tribunale di Patti in quanto sostiene che il Sindaco Fabio Antonino debba essere dichiarato decaduto dalla carica per incompatibilità, in quanto il fratello Fabio Luigi è il presidente della banca di Longi che gestisce la tesoreria comunale.

Il ricorso del canditato miceli si fonda su quanto riportato dall’ordinamento degli Enti locali in Sicilia che dispone l’impossibilità di candidarsi alla carica di sindaco per chiunque abbia ascendenti o discendenti, parenti ed affini sino al secondo grado che già ricoprano posti di segretario comunale, appaltatori di lavori e/o servizi, esattore, collettore ed anche tesoriere dello stesso comune in oggetto.

Il ricorso verrà discusso il prossimo 16 ottobre prossimo in vista della prima udienza.

Nel ricorso presentato da Miceli si fa anche riferimento al “condizionamento della libertà dell’esercizio di voto dettata dal rapporto parentale” tra il sindaco eletto ed il presidente dell’istituto bancario, “in ragione del contesto sociale nel quale l’istituto di credito opera e dell’influenza che alcuni soggetti possono esercitare nello stesso territorio proprio in virtù del ruolo ricoperto”.

Continua a leggere...

Denunciate due persone nel Parco dei Nebrodi

Denunciate due persone nel Parco dei Nebrodi

Contestato il reato di abuso di esercizio venatorio Per quattro cacciatori è stato contestato il reato di abuso di esercizio venatorio.

Nell’operazione sono stati sequestrati 5 fucili, munizioni e selvaggina. L’operazione di prevenzione e repressione degli illeciti venatori ha riguardato la località Salice ricadente all’interno del Parco dei Nebrodi in zona “B“, nelle vicinanze del lago Ancipa.

I quattro soggetti denunciati in stato di libertà alla Procura di Catania e dovranno rispondere del reato, in concorso, di caccia ed introduzione di armi all’interno del Parco dei Nebrodi, oltre alle sanzioni amministrative comminate per un ammontare di quasi 1.000 euro.

L’Ente Parco conferma con questa azione il costante impegno nelle azioni di tutela dell’ambiente. 

Continua a leggere...